Approvato e finanziato il “Gastronomo”

La Regione Piemonte, con la determina n. 583 del 30.06.2017, ha approvato il percorso di Tecnico superiore per il controllo, la valorizzazione e il marketing delle produzioni agrarie, agro-alimentari e agro-industriali – Gastronomo. Si tratta di un professionista attento a tutti gli aspetti del cibo: storici, ambientali, sociali, economici. Non si insegna a cucinare, si propone un processo formativo che contempla gli aspetti della produzione, trasformazione, conservazione, della distribuzione e del consumo. Una catena che deve essere buona, pulita e giusta. Ecco quindi che all’interno del percorso si trovano unità formative come chimica e biologia, ma anche economia gastronomica e marketing e comunicazione.

Schermata 2017-07-10 alle 09.30.17

Il percorso – che si svolgerà presso la sede del Cnos-Fap di Torino Valdocco, in via Maria Ausiliatrice 36 – è interamente finanziato da Regione Piemonte e MIUR, quindi gratuito per i partecipanti. Al termine del percorso biennale di 1800 ore, 600 delle quali dedicate a esperienze lavorative in azienda, si accede all’esame di Stato per il rilascio del Diploma di tecnico Superiore, V livello EQF.

Il Bando di candidatura degli allievi si aprirà il 14 luglio p.v. Sarà necessario il C.V. aggiornato e una relazione sulle motivazioni. Nei prossimi giorni si pubblicheranno tutte le indicazioni per far pervenire alla segreteria didattica le proprie candidature.

Informazioni
sede_to-valdocco@its-agroalimentarepiemonte.it
info@its-agroalimentarepiemonte.it
011 5224302
http://bit.ly/its-agronomo-valdocco

Schermata 2017-07-10 alle 09.30.35

Gastronomo: nuova opportunità per diplomati

Metro 300x140_low
Il settore agroalimentare è in costante crescita da anni: una crescita che non mostra rallentamenti né subisce battute d’arresto. L’intero comparto in Italia vale 240 miliardi di euro, pari al 15,7% del PIL. Agricoltura, manifattura e commercio sviluppano volumi impressionanti e occupano letteralmente milioni di persone, con una fortissima vocazione all’innovazione che investe tutta la filiera, dalla coltivazione alle tecniche di trasformazione, dall’organizzazione aziendale al marketing; in questo contesto, il Piemonte si colloca all’avanguardia per qualità dell’offerta, dinamismo, risultati, rilevanza culturale.

Che cosa è il Gastronomo?
Il Gastronomo (Tecnico Superiore della valorizzazione delle produzioni agroalimentari) è un professionista che conosce l’intero percorso produttivo degli alimenti, partendo dalle origini zootecniche ed agrarie e da solide conoscenze storico, geografiche e culturali del cibo e del suo consumo.
È in grado di applicare le nozioni di nutrizione e dietologia nella fase di preparazione dei menù con consapevolezza degli aspetti economici, produttivi e di gestione del servizio.
Possiede competenze approfondite di comunicazione relativamente al consumo alimentare ed alle principali tecniche di marketing e promozione.

Il percorso di studio
Il percorso – indirizzato a coloro che hanno conseguito il diploma di istruzione secondaria superiore (maturità) – è interamente finanziato da Regione Piemonte e MIUR, quindi gratuito per i partecipanti. Al termine del percorso biennale di 1800 ore, 600 delle quali dedicate a esperienze lavorative in azienda, si accede all’esame di Stato per il rilascio del Diploma di tecnico Superiore, V livello EQF. È prevista la concessione di crediti formativi.

Il percorso si svolgerà presso la sede del Cnos-Fap di Torino Valdocco, in via Maria Ausiliatrice 36.

Informazioni
sede_to-valdocco@its-agroalimentarepiemonte.it
info@its-agroalimentarepiemonte.it
011 5224302
http://bit.ly/its-agronomo-valdocco

Un titolo di studio in due anni

Uno o due anni persi nella scuola superiore?
La soluzione potrebbe essere la frequenza di un corso biennale di qualifica. Per i ragazzi di almeno 15 anni e che possano vantare crediti in ingresso (frequenza di almeno un anno in una scuola superiore) a Valdocco si può aprire la strada di un percorso biennale di qualifica o nel settore elettrico o in quello grafico.

printing-867954Si tratta di percorsi di formazione professionale biennale che permette agli studenti che hanno completato almeno un anno di studi dopo “la terza media” di conseguire la qualifica professionale e poi inserirsi nel mondo del lavoro con le competenze necessarie o riprendere il percorso per raggiungere il diploma.
A Valdocco puoi richiedere un colloquio di orientamento per capire quale mestiere ti può interessare e si addice alle tue caratteristiche.

La visita ai laboratori e alle officine, attrezzati secondo le moderne esigenze lavorative, e una dettagliata spiegazione sull’articolazione delle attività formative e dei servizi che puoi trovare, ti permetterà di scegliere ma sopratutto di essere accompagnato ad una scelta consapevole per prepararti al futuro da protagonista.

electric-1080584Lo stage formativo curriculare di 320 ore svolto nel secondo anno presso una delle aziende che collaborano con il CNOS FAP, ti metterà immediatamente alla prova e a contatto diretto con il mondo del lavoro. Il punteggio che il tutor aziendale ti assegnerà farà parte dalla valutazione complessiva per l’ammissione all’esame di qualifica professionale, che si svolge al termine dei due anni, e che consiste in una prova pratica, una prova tecnica ed un colloquio con una commissione inviata dalla Regione Piemonte con la presenza di un membro interno.

Per maggiori informazioni:
biennale-grafico
biennale-elettrico

Per iscrizioni:
011.5224302
segreteria.valdocco@cnosfap.net

Valdocco: “Mangia&Bevi” responsabilmente per educare al gusto

Schermata 2017-02-27 alle 18.02.27Ci sono molti modi per conoscere il CFP di Valdocco: questa volta grazie al progetto “Mangia e bevi responsabilmente” organizzato dalla Fondazione ITS Agroalimentare del Piemonte, alla quale la Direzione ha aderito mettendo a disposizione la sua struttura per dar vita ad uno dei trenta appuntamenti in cui esperti di SLOW FOOD – EDUCA incontrano gli allievi delle 4 e 5 superiori. Un incontro prettamente esperienziale con il cibo per riscoprire i nostri sensi e riuscire ad intercettarne le qualità organolettiche. Rendere più consapevole il consumatore nell’acquisto e nelle scelte alimentari è sempre stato uno dei campi di intervento di SLOW FOOD, come ci spiega la Prof.ssa Anna Marlena Buscemi, Gastronoma e formatrice SLOW FOOD, e partire dai giovani è certamente una buona idea messa in campo dalla Fondazione per promuovere le sue attività formative, grazie alle quali c’è un mondo da scoprire anche per chi vuol specializzarsi o avvicinarsi al lavoro attraverso l’enogastronomia. Il mio intento, dichiara ancora Anna Marlena Buscemi, è quello di trasmettere la passione e portare come esempio la coerenza tra ciò che racconto e ciò che vivo, il modo migliore per educare un discente.

Il tutto è perfettamente in linea con lo stile salesiano di educare partendo dal fare e quindi far degustare i cibi dopo averne presentato le caratteristiche, ma soprattutto presentare le tecniche da utilizzare e le attenzioni che devono essere prestate nell’eseguire le varie degustazioni.
E quindi imparare assaggiando!
Qui circa una ventina di ragazze e ragazzi hanno potuto provare l’esperienza, che documentiamo con la raccolta di sensazioni, pareri ed anche immagini.

Ecco alcuni pareri raccolti al termine dell’evento tra le ragazze e i ragazzi presenti.
– Oggi ho compreso quanto sia pesante il condizionamento che nasce dall’abitudine a causa del quale non riusciamo a vivere in pienezza quanto ci offre la natura quando è correttamente usata dall’uomo: succhi di frutta, cioccolato e quant’altro che normalmente consumiamo senza prestare particolare attenzione. (Giulia dell’Istituto Ubertini di Chivasso). E’ stato molto interessante scoprire i vari modi di associare il cioccolato e conoscere le tecniche per distinguerne il gusto. L’esperienza è stata interessante soprattutto a livello pratico: poter partecipare “toccando” non è scontato!
– Aggiunge Rebecca, allieva del Beccari di Torino, l’Istituto Alberghiero: mi ha colpito la cultura e la competenza della Prof.ssa e come ci ha coinvolti: ha condotto le attività come un educatore mostrando e trasmettendoci la sua passione.
– Nicolò, sempre del Beccari (si si c’erano anche diversi maschietti!!!), si sofferma sul valore e significato delle degustazioni, perché sono attenzioni che normalmente non si prestano durante l’azione quotidiana del “bere” o del “mangiare” e quindi si da tutto per scontato. “Dopo l’esperienza di oggi so cosa fa un gastronomo”.
Nessuno di loro era stato prima a Valdocco né conosceva l’ambiente e le attività formative che si svolgono normalmente all’interno di un CFP.
Aver fatto un’esperienza pratica per tutti è stato un successo e a loro abbiamo chiesto la valutazione da uno a dieci: risposta 8!
A Valdocco: imparare facendo è possibile sia da grandi che da adolescenti, sia nella formazione superiore che formazione per la qualifica professionale.

Il Direttore del CFP Marco Gallo plaude all’iniziative perché è un buon traino per far conoscere l’offerta formative e le conseguenti opportunità occupazionali senza però perdere di vista l’importanza di conoscere i cibi per saperli scegliere e soprattutto consumare in una dieta consapevole!
E ringrazia i Ragazzi e la Prof.ssa Buscemi per essere venuti al CFP di Valdocco.

Antonino Gentile
Responsabile Comunicazione

Iscrizioni on-line per l’anno formativo 2017-18

Schermata 2017-01-09 alle 09.19.16Da lunedì 9 gennaio, a partire dalle ore 9.00, apre il portale delle iscrizioni on line a scuola: le famiglie potranno cominciare a registrarsi e ottenere le credenziali da utilizzare al momento dell’iscrizione per l’anno scolastico 2017/2018. Lo rende noto il Miur che spiega: “Le domande potranno poi essere inoltrate dalle ore 8.00 del 16 gennaio alle ore 20.00 del 6 febbraio 2017, come previsto dall’annuale circolare diffusa nelle scorse settimane dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca”.

Per coloro i quali hanno già un’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) non ci sarà bisogno di registrarsi nuovamente: potranno utilizzare le vecchie credenziali per accedere al portale delle iscrizioni senza effettuare prima la registrazione.

Per effettuare l’iscrizione è necessario collegarsi al sito www.iscrizioni.istruzione.it
Segnaliamo alle famiglie intenzionate ad iscrivere i propri figli presso il nostro Centro di Formazione Professionale che il codice meccanografico della nostra scuola è il seguente: TOCF03200A

Le famiglie che avessero necessità di un computer connesso ad internet e/o di un supporto tecnico per effettuare l’iscrizione, possono recarsi presso il nostro Centro nei seguenti orari:
lunedì e giovedì dalle 9,00 alle 12,00.
Si prega di contattare comunque telefonicamente la segreteria per fissare un appuntamento, prima di recarsi presso il Centro.

Continua a leggere

OPEN DAY A VALDOCCO: 21 GENNAIO

Terza giornata di open day al cfp Valdocco. In primo piano il nuovo triennale di qualifica in Operatore della trasformazione alimentare: panificazione, pizzeria e pasticceria.
Continuano invece come tradizione i due triennali di operatore grafico multimedia operatore elettrico nel nuovo indirizzo per il risparmio energetico.

Ad attendervi i nostri allievi e formatori per farvi visitale la struttura: aule, laboratori ed attrezzature per prepararsi al mondo del lavoro.

  Schermata 2016-11-14 alle 11.25.53Schermata 2016-11-14 alle 11.32.08

Il “pullman” di Valdocco riparte!

 

IMG_2468Nuovo anno formativo al CFP di Valdocco. La prima campanella suonerà per i ragazzi delle classi prime il giorno 12 settembre alle ore 9 mentre per i “veterani” l’inizio è fissato per il giorno dopo, martedì 13, sempre alle 9.

Si inizia con calma, solo quattro ore il primo giorno, ma il ritmo si farà subito incalzante per attività e impegni. Il segreto di un buon successo formativo è partire con la giusta autostima, consapevoli delle proprie capacità, fissando da subito qualche obiettivo più facilmente raggiungibile. L’entusiasmo che si respira nei cortili di Don Bosco, la motivazione ad imparare, la gioia di confrontarsi in contesti nuovi, sono fattori che possono aiutare a raggiungere il successo formativo.

Tutto questo, condito da ragione, religione ed amorevolezza – aspetti cardine dello spirito salesiano – contribuirà a fare dell’esperienza “Valdocco” una esperienza unica che porterete nel cuore per sempre.

Appuntamento per tutti gli allievi ed i rispettivi genitori per lunedì 12 e martedì 13 settembre.
Vi aspettiamo!

board-1097118_1280

Nuovo corso: Tecnico grafico (2016-17)

Il percorso si inserisce nel nuovo contesto dell’Apprendistato “duale” (www.sistemaduale.lavoro.gov.it) che prevede una effettiva alternanza scuola-lavoro.
La formazione nel sistema duale è caratterizzata da un modello didattico nato per fornire ai giovani le conoscenze di base e le competenze necessarie per inserirsi nel mercato del lavoro, alternando ore di formazione in aula e ore trascorse all’interno delle aziende.
Partner di questo percoso saranno Associazioni di Categoria e Aziende del territorio.

Dettagli del percorso formativo
La durata complessiva annuale dei percorsi di diploma professionale è di 990 ore di cui circa 360 presso l’istituzione formativa e fino a 630 ore presso il datore di lavoro.
All’interno del percorso complessivo, vengono sviluppate le seguenti aree:
– storica, socio-economica, linguistica;
– matematica, scientifica, tecnologica;
– professionalizzante: relativa alle competenze professionalizzanti del profilo, che sono sviluppate nel periodo svolto in alternanza o in apprendistato, o nell’impresa formativa simulata, o in agenzia.

Sede del corso: Cnos-Fap Torino Valdocco
Numero Ore: 990
Fascia oraria: diurno
Costo: gratuito
Attestato: Diploma professionale
Rivolto a: qualificati nel settore grafico

Consulta il volantino in pdf: pieghevole duale

Flat design style modern vector illustration concept with icons set of web page coding and programming, website design planning and development and freelance project management. Isolated on stylish color background