Tu si que Sales! – Ritiri 2.0

E' partita la prima fase della nuova animazione che ci accompagnerà fino alla festa di Don Bosco. Tu si que Sales è  un talent in cui i ragazzi sono chiamati a partecipare ad un itinerario formativo e aggregativo. Abbiamo immaginato di suddividere il cuore di Don Bosco in 6 parti rappresentanti ciascuna un aspetto fondamentale dell'Amore. Allo stesso tempo, il cuore di don Bosco sono i suoi stessi ragazzi, che vengono così divisi in 6 grandi squadre. Ecco allora che è venuta fuori la seguente suddivisione:
  • squadra viola - coraggio (1B+1C)
  • squadra rossa - verità (2B+2C)
  • squadra blu - perdono (1A+1P+1S)
  • squadra gialla - rispetto (3B+3C)
  • squadra verde - speranza (1D+2D)
  • squadra nera - umiltà (2A+2P)
Dal 13 al 21 dicembre ciascuna squadra ha vissuto il proprio ritiro 2.0: i ragazzi hanno così avuto modo di poter conoscere i compagni della propria squadra e hanno potuto riflettere sulla qualità loro assegnata attraverso momenti formativi, confronti, testimonianze e la possibilità di accostarsi al Sacramento della Riconciliazione. Ma il nostro è un talent particolare anche nelle attività di cortile: in questa prima fase - lo straordinario entra nell'ordinario - i ragazzi sono sì chiamati a giocare a discipline "tradizionali" (calcio, pallavolo, basket, calcetto) ma si fa leva su nuovi aspetti:
  • bonus team: si conterà il numero di presenti in quella determinata giornata
  • girl power: si conterà la percentuale delle ragazze che scendono in campo sulla base del numero dei presenti
  • here I am: si conterà la percentuale di quanti scendono in campo sulla base del numero dei presenti
Ovviamente le novità non finiscono qui: nel mese salesiano Tu si que Sales entrerà nel vivo con la seconda fase, Il talento che ti fa nuovo. Il tutto culminerà il 31 gennaio, festa di don Bosco, con la finalissima del talent: Nel mio cuore ci sei tu!  

Giornate sulla neve

Anche quest'anno il tanto atteso momento delle giornate sulla neve del CFP é arrivato! Per una settimana intera la casa salesiana di Val d'Ayas ospiterà i ragazzi e le ragazze dei corsi insieme ai loro formatori. Sono giornate intense all'insegna del divertimento sano e dell'allegria, nello stile di don Bosco! Qualche scatto per chi è rimasto a casa (vi aspettiamo l'anno prossimo!)...  

Don Bosco: Padre, Maestro, Amico!

"Se questi ragazzi trovassero un amico là fuori..." "Carlo, dì ai miei ragazzi che li aspetto tutti in Paradiso!".
fotoCon queste parole del Santo dei Giovani, don Giancarlo Isoardi ha parlato di "Don Bosco Padre" ai ragazzi del cfp durante il momento del Buongiorno.  "Anche voi siete come i ragazzi di don Bosco, non avete la "lingera" in tasca, ma avete un sogno da realizzare, come loro!" e ancora "La vita la si costruisce momento per momento. Non è momento inutile il tempo che passate qui, le amicizie che fate qui! Ogni giorno potete costruire il vostro futuro!" Poi è toccata la volta di "Don Bosco Maestro". Il direttore don Raphael di ha ripercorso con i ragazzi le 10 tappe della vita di don Bosco dalle quali possiamo trovare gli insegnamenti validi ancora oggi per tutti noi. Infine, l'ispettore don Enrico Stasi ha parlato a tutti i ragazzi del cfp delle tre qualità di  "Don Bosco Amico". Dice don Enrico:
"Don Bosco ancora oggi ti dice: "Tu sei importante per me, tu vali" e ancora "Io non ti tradisco, ragazzi siate fedeli nell'amicizia, rispettosi l'un l'altro in virtù di questo valore" ed infine sempre don Bosco ti dice "Tu nella vita, puoi sempre contare su di me e quando avrai bisogno io ci sarò". Vivete queste qualità anche tra di voi!"
Con queste parole, l'augurio di tutti formatori a tutti i nostri allievi ed alle loro famiglie in questa giornata speciale!

Martedì 16 dicembre: Cena di Natale

L'anno scolastico corre veloce e ci sta portando a grandi passi verso il Natale. Vogliamo festeggiarlo insieme, con la "famiglia" del CFP. image Questo l’orario: Ore 18.30 Arrivo e possibilità di lasciare le varie portate in sala mensa. Ore 18.45 Incontro in Sala Sangalli per un incontro di tipo formativo con il salesiano don Bruno Ferrero e il saluto augurale del Direttore dell’Opera. Seguirà la Cena, nella fraternità della condivisione. Vi aspettiamo!!